Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Frankenstein Junior, film di Mel Brooks

  1. #1
    L'avatar di Aylaso_
    Aylaso_ è offline Utente Premium
    Data Registrazione
    11-04-2010
    Messaggi
    1,039
    Grazie
    351
    Ringraziato 398 volte in 263 Discussioni

    Predefinito Frankenstein Junior, film di Mel Brooks



    Frankenstein Junior è un film del 1974, il quarto diretto da Mel Brooks, che è anche autore della sceneggiatura insieme a Paul Oxon ed al protagonista Gene Wilder.
    Campione d'incassi nel 1975, la pellicola è ispirata al racconto di Mary Shelley ed ai celebri film dell'epoca in bianco e nero; Frankenstein di James Whale del 1931, del suo seguito La moglie di Frankenstein e (anche se qualcuno usa la definizione "parodia") in generale a tutte le altre pellicole dedicate alla creatura di Mary Shelley. Il film è interamente girato in bianco e nero, adottando una fotografia e uno stile anni venti, giocando anche sulle transizioni tra una scena e l'altra proprio per riprendere anche esteticamente i toni del film di Whale. Questo intento viene raggiunto utilizzando perfino gli attrezzi di scena del film originale, ricollocati nelle stesse posizioni e negli identici studi di ripresa.
    Nel 2003 è stato scelto per la preservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Nel 2000 l'AFI lo ha inserito al tredicesimo posto nella classifica delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi. In Italia risulta essere, con 500.000 copie vendute, il DVD classico di maggior successo della storia dell'home video.

    Trama
    New York, Stati Uniti, 1900. Il giovane medico e celebre professore universitario Frederick Frankenstein (Gene Wilder), nipote del tristemente famoso Barone Viktor von Frankenstein, eredita dal nonno il castello della famiglia in Transilvania. Frederick ha modificato la pronuncia del proprio cognome in Frankenstin per distiguersi dal nonno, del quale rigetta le teorie mediche, considerandole assurde.
    Nonostante un forte scetticismo e il disprezzo per gli esperimenti di suo nonno, Frederick si reca in Romania, dove incontra l'imprevedibile aiutante gobbo Igor, nipote del vecchio assistente del nonno (Marty Feldman, in una delle sue più celebri e riuscite interpretazioni), la procace assistente Inga (Teri Garr) e la sinistra e misteriosa Frau Blücher (Cloris Leachman): quest'ultima, un tempo amante del Barone, tramite un sotterfugio fa ritrovare a Frederick il laboratorio e gli appunti del nonno. Frederick, ricredendosi sulle proprie idee, cerca a propria volta di dare vita a una creatura (Peter Boyle).
    Per un errore di Igor, alla creatura viene impiantato un cervello anormale invece di quello dello "scienziato e santo" Hans Delbruck. La situazione sfugge al controllo di Frederick.
    In seguito a varie peripezie il mostro fugge dal castello, incontrando dapprima una bambina e poi un eremita cieco che gli dice di chiamarsi Abelardo (interpretato da un sontuoso Gene Hackman) e che, credendo di avere a che fare con un muto, tenta maldestramente di offrirgli la cena e di accendergli un sigaro; il mostro, spaventato dal fuoco, fugge. Alla fine Frederick riesce a recuperarlo e lo convince di essere una creatura buona. Per dimostrarlo anche alle altre persone organizza un'esibizione teatrale in cui lui e la creatura si esibiscono in un numero di tip tap davanti a un pubblico di scienziati scettici. Lo spettacolo inizia perfettamente ma la creatura, spaventata da un principio di incendio sul palcoscenico, fugge di nuovo, viene catturata dalla polizia ed incatenata in carcere.
    Dopo essere stato tormentato da un secondino sadico che lo terrorizza col fuoco, il Mostro si infuria e fugge nuovamente, quindi rapisce la fidanzata di Frederick, Elizabeth (Madeline Kahn), che era arrivata in Transilvania per un'inaspettata visita al fidanzato, e la possiede. Questa non se ne dispiace affatto: Elizabeth s'innamora della creatura per la sua disumana resistenza sessuale e per il suo enorme pene (citato come Schwanstucker o Schwanzstück - un gioco di parole yiddish da Schwanz, "coda", che è anche il termine gergale tedesco per pene, e Stück, "pezzo").
    Intanto i paesani, guidati dal rigido ispettore Kemp (Kenneth Mars), danno la caccia al mostro. Frederick, nel disperato tentativo di riavere la creatura e correggere i suoi errori, suona la magica musica dei Frankenstein, che ammalia il Mostro e lo fa tornare al castello. Proprio nel momento in cui la turba guidata da Kemp irrompe nel laboratorio, il dottor Frankenstein trasferisce parte del suo intelletto stabilizzatore nella creatura con un'ardita operazione di "travaso" della personalità dal creatore alla sua creatura. Come risultato, questa riesce con il suo eccellente ragionamento a discutere e poi placare la folla. Il film ha un lieto fine, con la cessata minaccia (per gli abitanti della zona) da parte della creatura e con due felici storie d'amore: Elizabeth è sposata con il Mostro, divenuto erudito e dai gusti sofisticati, mentre Inga scopre con gioia ciò che il suo nuovo marito Frederick ha avuto in cambio dal Mostro durante la procedura di trasferimento (proprio lo Schwanzstück)

    Riconoscimenti


    _______________________________
    Fonte: it.wikipedia.org
    _______________________________

    Questo film, me l'ha fatto conoscere il mio compagno Andrea qualche anno fà...
    E da allora almeno un paio di volte l'anno lo riguardo
    Ironico, un modo di giocare sulle parole che non esiste più al giorno d'oggi, e se anche fosse, sarebbe considerato un modo antiquato di fare cinema...
    Peccato che anche i film comici di un tempo, facciano ridere ancora adesso, mentre quelli più recenti, sono solo farciti di parolacce ed espliciti doppi sensi.
    Segno del tempo che cambia...
    Il mio BLOG: Di tante cose
    Tutti i miei lavori: Clicca quì







  2. I seguenti 2 utenti ringraziano Aylaso_ per questa discussione:

    bigmammy (26-05-2011), Fra (22-05-2011)

  3. #2
    L'avatar di Fra
    Fra
    Fra è offline Crocettina Silver
    Data Registrazione
    23-07-2010
    Località
    morigino - lecce-
    Messaggi
    1,808
    Grazie
    736
    Ringraziato 2,839 volte in 734 Discussioni

    Predefinito

    Questo film, non ci crederai, l'ho visto per la prima volta qualche settimana fa!
    Il mio compagno, che lavora nel settore cinema, è inorridito quando gli ho detto che non lo avevo mai visto... cito testualmente: la tua ignoranza in fatto di cinema a volte mi spaventa!!!!"
    Mi è piaciuto tanto... tant'è vero che qualche frase è diventato un tormentone in casa!

  4. #3
    L'avatar di Aylaso_
    Aylaso_ è offline Utente Premium
    Data Registrazione
    11-04-2010
    Messaggi
    1,039
    Grazie
    351
    Ringraziato 398 volte in 263 Discussioni

    Predefinito

    Potrebbe esser peggio
    Beh, meno male ci hanno pensato loro ad erudirci
    Il mio BLOG: Di tante cose
    Tutti i miei lavori: Clicca quì







  5. #4
    L'avatar di bigmammy
    bigmammy è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    10-01-2008
    Messaggi
    19,672
    Grazie
    994
    Ringraziato 3,909 volte in 2,511 Discussioni

    Predefinito

    bello bello bello questo film......
    Slumps are like a soft bed. they're easy to get into and hard to get out of.

    Dare troppa fiducia ad una persona equivale a legare una parte di se stessi ad essa... e quando questa persona ci deluderà, questa parte di noi verrà strappata via... però forse è meglio che sia andata così... ci siamo resi conto di come è realmente!!!
    I miei lavori____I Miei Schemi_____Il mio blog___Il mio Uncinetto

  6. #5
    L'avatar di cleopatra
    cleopatra è offline Crocettina Gold
    Data Registrazione
    02-11-2010
    Messaggi
    2,596
    Grazie
    714
    Ringraziato 1,178 volte in 785 Discussioni

    Predefinito

    c'è stato un periodo che lo guardavo tutti i giorni, l'avevo registrato su cassetta,meno male che era un film dell'orrore(c'era scritto)mai riso tanto,gia all'inizio ,quando prendono il diario del nonno direttamente dalla salma, questi non vuole mollarlo.aigor con la gobba prima a sinistra poi a destra ,il saluto alla stazione ecc.troppo divertente . chi non l'ha visto si perde molto.ciao



Discussioni Simili

  1. Stitch - Penny Black - Murdoch Brooks - 2007
    Di patrizia61 nel forum Libri e Riviste
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-03-2013, 21:46
  2. Domanda N° 23 film
    Di Fra nel forum Iniziative
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 24-10-2011, 20:04
  3. cerco schemi Raffaele Junior
    Di natasha84 nel forum Richiesta Schemi da realizzare
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-04-2011, 13:23
  4. The Karate Kid - Film
    Di Aylaso_ nel forum Mondo Cinema
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-01-2011, 10:55
  5. richiesta schema nome "Junior"
    Di 83tkD nel forum Richiesta Schemi da realizzare
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13-12-2010, 23:15

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •