[Lunhart] Quei bastardi
  Autori   Messaggio
« indietro    |   Pagine (1)   di   [1]
Fato (Vanadis)

Terre Esterne Cittadino libero Nessuno

23-05-2013 02:27
Si sono presi mia sorella, si sono presi mio nipote ancora nel suo grembo e si sono presi la sanità mentale di mio cognato.
Quando potremo avere un po' di pace?
Quando tutto questo finirà?

Il popolo non ce la fa più, so che molti stanno facendo tanto per noi ma vi prego... non ce la facciamo più.
I segni del sangue di mia sorella sono ancora nella piazza e non se ne andranno mai via fino a che quei demoni sono nelle miniere.
Vi prego... qualcuno salvi la Montagna

Donna Priscilla

 
Seylin

Lunhart Officiante Complottista

23-05-2013 10:08
Calmatevi, donna Priscilla.

Comprendo perfettamente i vostri sentimenti e le parole che ne seguono. Sappiate però che io e il Fabbro stiamo facendo tutto quanto è in nostro potere per liberare la Montagna da questa piaga.

Presto.
Presto riavrete la libertà.



Ombra

 
Tirias

Terre Esterne Cittadino libero Nessuno

23-05-2013 13:12
Alla luce dei recenti avvenimenti dichiaro che il popolo di Lunhart evacui immediatamente il villaggio.

La carovana partirà appena sarà pronta. Portate solo ciò che vi è indispensabile, dobbiamo muoverci prima del tramonto.

Che tutti si tengano alla larga dal villaggio dopo il tramonto.

IL FABBRO DEI MONTI

 
Asilia

Terre Esterne Cittadino libero Nessuno

23-05-2013 16:43
Fabbro cosa succede, chiedo gentilmente come vostra probabile aiutante di essere informata, lasciatemi una missiva in taverna a NAEMAR, attenderò vostre notizie

violet

 
Delphine

Terre Esterne Cittadino libero Nessuno

25-05-2013 12:33
Oggi stesso chiederò l'intervento del governatore di Naemar.
Provvederò a finchè venga trovato un posto per ospitare donne e bambini del vostro villaggio.


Delphine Miharu De Medico

 
(1)   di   [1]