La mia nonna non buttava via niente e con le coste pių dure del cardo faceva un " toccino " con la salsiccia.
Prendeva:
1 etto di salsiccia per persona
le coste dure del cardo
della passata di pomodoro ( q.b.)
del vino bianco secco ( q.b.)
aglio prezzemolo e sale
olio extravergine d'oliva

Dopo aver liberato il cardo dei fili e delle pellicine, lo tagliava a pezzetti lunghi 2 o 3 centimetri e lo lessava in acqua salata, lasciandolo un poco al dente.
In una padella metteva la salsiccia tagliata a bocconcini e la cuoceva col vino, buttando via il grasso che rimaneva dalla cottura.
Preeparava poi una salsina (rigorosamente in un tegame di coccio ) con la passata, l'aglio, il prezzemolo e l'olio.

Quando la salsina era pronta aggiungeva il cardo e la salsiccia lasciava il tutto sul fuoco per pochi minuti, poi spegneva il fornello e lasciava ad insaporire coperto per circa 10 minuti.

Un caro saluto
Maria Luisa