Al Palasharp di Milano il comico parafrasa la "frase dello scandalo" di Berlusconi alla Carfagna
La moglie del leader di Forza Italia era in prima fila con i figli per vedere lo spettacolo su Dante

Benigni si dichiara a Veronica Lario "Se non fossi sposato, la sposerei"

MILANO - Vede fra il pubblico Veronica Lario, che assiste allo show con i figli, e non si fa sfuggire l'occasione. Roberto Benigni, durante il suo "Tutto Dante" al Palasharp di Milano, fa una proposta di matrimonio alla signora Berlusconi, parafrasando le "parole dello scandalo" che l'ex premier disse alla deputata azzurra Mara Carfagna.

"Se non fossi sposato la sposerei. Non porto tacchi, sono alto un metro e 70 tutto naturale, non ho mai messo la bandana, non ho mai messo il doppiopetto.... Non racconto barzellette, non vado a cena con Bondi e Ghedini, che tutti e tre quando li vedo sembrano Star Trek, e non la tradir˛ mai sfacciatamente come fa lui con Fede, non le far˛ mai canzoni con Apicella. Ho un amore straordinario per lei - conclude Benigni - le volevo fare una proposta di matrimonio e ringraziarla per essermi venuto a trovare".

Fu proprio la proposta dell'ex premier alla Carfagna a far perdere la pazienza alla moglie del leader di Forza Italia, che scrisse una lettera al quotidiano la Repubblica in cui esigeva scuse ufficiali da parte del marito per una serie di comportamenti pubblici ritenuti offensivi nei suoi confronti.

Veronica Ŕ andata a teatro accompagnata dai figli Barbara e Luigi per assistere allo spettacolo. "Sono una fan di Benigni, non vedevo l'ora che portasse Dante a teatro - ha detto sorridente la moglie di Berlusconi -. Questa sera Ŕ un desiderio che si avvera".
Di certo, non si aspettava l'exploit del comico toscano e la "dichiarazione d'amore" in diretta dal palco.