Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: Mostre nel Lazio

  1. #1
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,649
    Grazie
    8,108
    Ringraziato 11,971 volte in 5,668 Discussioni

    Predefinito Mostre nel Lazio

    APRILE

    17 Marzo 1861 : Donne Private di Storia


    Dal 06 al 23 Aprile 2011

    Biblioteca Civica Guglielmo Marconi
    via Gerolamo Cardano 135 Roma

    Note: In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, avvenuta il 17 marzo 1860 a Torino, si allestisce questa mostra per approfondire e ripensare al ruolo e alla presenza delle donne nel percorso storico dell’unificazione e per favorire una riflessione sulla soggettività femminile che ha contribuito al sostegno e alla realizzazione del progetto unitario dell’Italia.
    La mostra delinea un percorso di cinque aree semantiche che perimetra i confini di un viaggio nell’universo femminile, rievocato attraverso le figure più significative, note e meno note, della Storia Risorgimentale.

    L'ingresso è gratuito.

    Roma e l'Antico. Realtà e visione nel '700

    Dal 30 Novembre 2010 all' 8 maggio 2011

    Palazzo Sciarra Colonna
    via Marco Minghetti 22 Roma

    Note: Straordinario evento dedicato alla riscoperta dell’antichità nell’Urbe del XVIII secolo.
    Un nucleo straordinario di 140 opere, tra sculture, dipinti e raffinati oggetti d’arte decorativa, per il quale sono state chiamate a raccolta importanti istituzioni museali italiane e straniere: oltre ai maggiori Musei romani, le Gallerie nazionali di Parma, Torino e Firenze, il Museo canoviano di Possagno, il Museo del Prado, il Palazzo Reale e il Museo Archeologico di Madrid, il Louvre, il Victoria & Albert Museum di Londra, il Museo Acheologico di Dresda, l’Hermitage di San Pietroburgo e le Accademie reali di Londra e Madrid.

    Caravaggio. La Bottega del Genio

    Dal 22 Dicembre 2010 al 29 maggio 2011

    Palazzo Venezia

    via del Plebiscito 118 Roma

    Note: Presso le Sale Quattrocentesche.
    Una mostra del tutto inedita e in forma sperimentale e didattica per ricostruire la bottega di Caravaggio: infatti, nonostante l'imponente bibliografia su Caravaggio, la sua tecnica esecutiva – cioè in che modo Caravaggio realizzava i suoi splendidi capolavori - è ancora un mistero, oggetto ancora oggi di studi approfonditi e specialistici.


    Il Guercino Ritrovato. Quando Amore ferma la Guerra

    Dal 22 Marzo al 12 giugno 2011

    Castel Sant'Angelo
    lungotevere Castello 50 Roma

    Note: In mostra l’opera del Guercino dal titolo, "Marte Furibondo Ritenuto da un Amorino"; questo grande quadro, siglato e documentato, è offerto allo studio e alla pubblica fruizione, nella sede che è apparsa la più idonea per esprimere le sue valenze espressive e concettuali, appunto il museo romano di Castel Sant’Angelo.
    Disperso nei meandri del collezionismo internazionale e nel disinteresse per l’arte del Seicento, viene svelato al pubblico all’interno di una struttura di allestimento che segue il movimento della conchiglia di Venere, e restituisce al contesto una narrazione visiva in divenire, come il Marte che, bandita la guerra, si muove al convegno amoroso.

    Michelangelo Pistoletto: da Uno a Molti, 1956 - 1974

    Dal 04 Marzo al 15 Agosto 2011

    MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del Ventunesimo Secolo
    via Guido Reni 4/a Roma

    Note: Più di 100 lavori provenienti da collezioni pubbliche e private italiane e americane, racconta uno tra gli artisti italiani viventi più rilevanti a livello internazionale, tra i fondatori dell’Arte Povera e figura di riferimento per le giovani generazioni, considerato negli Stati Uniti un anticipatore delle pratiche artistiche di partecipazione.
    La mostra affronta il percorso artistico del Maestro, da una rigorosa indagine sulla rappresentazione di se stesso fino allo sviluppo delle collaborazioni creative che caratterizzano anche la sua attuale ricerca.
    Le opere sono allestite in tre gruppi principali. I Quadri specchianti e i Plexiglass sono esposti insieme rispettando il raggruppamento concettuale pensato in origine dall'artista. Gli Oggetti in meno, gli Stracci e le opere della serie Luci e riflessi, sono disposti insieme in un unico ambiente. Uno spazio a parte è riservato alle Azioni e Performance degli artisti del gruppo teatrale Lo Zoo e ospita oggetti di scena legati alle performance, documentazioni fotografiche e video.
    Ultima modifica di Malù; 19-09-2011 alle 16:37

  2. Per questo Post, l'utente Malù e' stato ringraziato da:

    artemide (16-04-2011)

  3. #2
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,649
    Grazie
    8,108
    Ringraziato 11,971 volte in 5,668 Discussioni

    Predefinito

    MAGGIO - GIUGNO

    Proseguono Vedi Aprile

    Caravaggio. La Bottega del Genio


    Il Guercino Ritrovato. Quando Amore ferma la Guerra

    Michelangelo Pistoletto: da Uno a Molti, 1956 - 1974

    ***************************************

    Il Neolitico a Piana di Curinga

    Dal 19 Maggio al30 Giugno 2011

    Museo Nazionale Preisotrico Etnografico "Luigi Pigorini"
    piazza Guglielmo Marconi 14 - Roma

    Note: Accurate riproduzioni, eseguite da Rocco Purri, dei materiali originali, ancora in corso di studio, della ceramica stentinelliana di Piana di Curinga. Un approfondito lavoro di archeologia sperimentale sulla ceramica, che ha ripercorso tutte le fasi del processo di produzione: dall’approvvigionamento della materia prima, alla realizzazione delle forme, alla loro decorazione fino alla loro cottura.
    L’insediamento neolitico di Piana di Curinga, lungo la costa tirrenica della Calabria meridionale, fu individuato grazie alle ricognizioni condotte tra il 1974 ed il 1977 da Albert J. Ammerman. Gli scavi consentirono il recupero di resti di intonaco di strutture abitative, di strumenti litici, per la quasi totalità in ossidiana proveniente da Lipari, e di una grande quantità di frammenti ceramici. Le decorazioni impresse sulla superficie dei vasi sono caratteristiche dello stile di Stentinello, la cultura neolitica identificata da Paolo Orsi nel 1890 a Stentinello presso Siracusa, estesa in tutta la Sicilia, e più recentemente riconosciuta in diverse località calabresi nella provincie di Catanzaro, Crotone e Reggio Calabria e nell’isola di Malta, cronologicamente riferibile ad una fase evoluta del Neolitico antico (fine VII- VI millennio a.C.)
    Ultima modifica di Malù; 19-09-2011 alle 16:37

  4. #3
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,649
    Grazie
    8,108
    Ringraziato 11,971 volte in 5,668 Discussioni

    Predefinito

    LUGLIO- AGOSTO

    Prosegue

    Michelangelo Pistoletto: da Uno a Molti, 1956 - 1974

    ************************************************** ********
    Ultima modifica di Malù; 19-09-2011 alle 16:38

  5. #4
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,649
    Grazie
    8,108
    Ringraziato 11,971 volte in 5,668 Discussioni

    Predefinito

    SETTEMBRE - OTTOBRE


    Frammenti di luce dopo l'11 settembre 2011 - 10 anni

    Dal 15 Settembre al 8 Ottobre 2011

    Galleria Tondinelli
    via Quattro Fontane 128/a Roma

    Note: Opere di Maria Pia Barberi, Kristin Johanne Berg, Thomas Maes, Teresa Picornell, a cura di Costanzo Costantini e Floriana Tondinelli. La giornata dell’11 settembre 2001 ha scosso tutti, non solo gli Stati Uniti, l’arte è anche un momento di riflessione, è questo il messaggio che gli artisti vogliono esprimere in occasione di questa mostra, gli artisti internazionali scelti dai paesi di cui sopra sono una rappresentanza del fatto che quell’avvenimento ha sconvolto gli animi e le persone di tutto il mondo.
    La galleria aveva presentato già nel 2002 una mostra in omaggio alle vittime dell’11 settembre 2001, e in occasione della ricorrenza dei 10 anni è ancora sentito il ricordo di quel terribile momento, così come la speranza che eventi così gravi possano non ripetersi.

  6. #5
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,649
    Grazie
    8,108
    Ringraziato 11,971 volte in 5,668 Discussioni

    Predefinito

    NOVEMBRE - DICEMBRE

    Il sogno verde

    Dal 10 Novembre al 30 Novembre 2011

    Galleria Anna D'Ascanio

    via del Babuino 29 - Roma

    Note: Il sogno verde, una ricognizione sul rapporto dell'uomo con la natura che si svolge in luoghi diversi coinvolgendo artisti di differenti ambiti, per investire con la sua riflessione tutti gli aspetti del nostro esistere mentre il mondo rischia di perire. A cura di Antonio Capaccio e Claudia Rozio.
    Espongono: Afro, Alberto Burri, Piero Dorazio, Antonio Capaccio, Renato Guttuso, Jannis Kounellis, André Masson, Mario Schifano, Ettore Sordini, Cesare Tacchi, Giulio Turcato.


    Fotografandoci – 60 anni di vita italiana nelle immagini ANSA

    Dal 20 Ottobre 2011 al 11 Dicembre 2011

    Complesso del Vittoriano

    via San Pietro in Carcere - Roma

    Note: La suggestiva esposizione racconta gli ultimi 60 anni di storia d’Italia attraverso le immagini dei fotografi dell’ANSA.


    Piranesi, Rembrandt delle rovine

    Dal 05 Agosto 2011 al 15 Gennaio 2012

    Casa di Goethe

    via del Corso 18 - Roma

    Note: L’unico museo tedesco all’estero ripropone a grande richiesta la mostra dedicata al celebre incisore Giovanni Battista Piranesi (1720-1778), presentando una parte centrale della collezione museale: una scelta di 35 acqueforti dall’opera più monumentale del Piranesi, le Vedute di Roma. Esposte tavole di straordinaria freschezza, sicuramente tra le primissime tirate dal maestro veneziano.


    Filippino Lippi e Sandro Botticelli nella Firenze del '400


    Dal 05 Ottobre 2011 al 15 Gennaio 2012

    Scuderie del Quirinale

    via 24 Maggio 16 - Roma

    Note: Circa 34 anni di attività del maestro, proficui come pochi altri, per quantità e qualità di opere: dalle tavole agli affreschi, ai raffinati disegni su carte colorate, veri e propri capolavori a se stanti. Opere celebri e preziosissime che giungono per l'occasione, come consuetudine per le grandi mostre delle Scuderie del Quirinale, dai più importanti musei di tutto il mondo e da poche, superbe, collezioni private.


    Gli Orientalisti. Incanti e scoperte nella pittura dell’Ottocento italiano

    Dal 20 Ottobre 2011 al 22 Gennaio 2012

    Chiostro del Bramante

    via della Pace -Roma

    Note: A cura di Emanuela Angiuli e Anna Villari, un'accurata selezione di circa una ottantina di opere, che raccontano l'Oriente nella pittura dell'Ottocento italiano.
    Gli echi della spedizione di Napoleone in Egitto, i resoconti di esploratori, faccendieri e ardimentosi avevano infiammato la fantasia del Vecchio Continente. Le cronache di piaceri proibiti, odalische, harem, hammam avevano fatto il resto. Poi c'era la voglia di saperne di più, di scoprire e capire terre geograficamente non tra le più lontane, eppure distanti per cultura, storia, atmosfere. Una malia che stregò molti artisti, alimentata da committenti altrettanto presi dal fascino di un Oriente vicino e, allo stesso tempo, lontanissimo.
    La mostra dà conto di questa ventata d'Oriente in pittura riconoscendo come punto d'avvio, non unico ma certo particolarmente importante, Francesco Hayez. Il veneziano non si mosse dall'Italia tuttavia si lasciò felicemente contagiare dal vento d'Oriente, dall'esotismo, dall'erotismo che al mondo arabo sembrava connaturato. E che colpisce un altro veneto, Ippolito Caffi, che decide di viverlo di persona in un lungo viaggio tra Costantinopoli, Smirne, Efeso e il Cairo da cui trae opere memorabili e un gusto che connoterà per sempre la sua pittura.


    Mondrian, l'armonia perfetta

    Dal 08 Ottobre 2011 al 29 Gennaio 2012

    Complesso del Vittoriano

    via San Pietro in Carcere - Roma

    Note: Una grande retrospettiva che, attraverso circa 70 olii e disegni del pittore olandese e oltre 40 opere di artisti che influenzano la sua evoluzione, ripercorre l’intero cammino artistico di uno dei più importanti Maestri del XX secolo valorizzando la sua coerenza nel perseguire l’obiettivo di un’arte astratta.


    Leonardo e Michelangelo. Capolavori della grafica e studi romani

    Dal 27 Ottobre 2011 al 12 Febbraio 2012

    Musei Capitolini - Palazzo Caffarelli

    piazzale Caffarelli 1 - Roma

    Note: Un approfondito confronto fra i due Maestri del Rinascimento italiano, attraverso l’esposizione di sessantasei disegni.
    La mostra romana partirà dai capolavori grafici delle due collezioni, per considerare poi l’attività romana dei due artisti, indagando nel contempo passioni e personali interessi dei Maestri, quali la pratica di cantiere per Michelangelo e l’ottica per Leonardo.
    La mostra proporrà, nella sezione iniziale “Capolavori tra Capolavori”, un andamento speculare tale da rivelarsi una occasione davvero rara e imperdibile di riflessione sui due sommi artisti del Rinascimento italiano, spesso considerati “rivali” ma che invece sempre guardarono l’uno all’opera dell’altro con grande e reciproco interesse.
    Nove capolavori di Leonardo documenteranno l’attività nel campo delle invenzioni meccaniche, dell’arte e dell’architettura militare, dell’idraulica e nello studio della geometria, del volo degli uccelli e del volo meccanico, offrendo una panoramica esemplificativa del vasto raggio delle sue ricerche. A questi faranno da contraltare i nove più celebri disegni di Michelangelo della Collezione della Casa Buonarroti, come il celebre Nudo di schiena riferibile alla Battaglia di Cascina, l’enigmatica Cleopatra, la Testa di Leda (forse il più bel volto tra i disegni michelangioleschi).
    Sarà poi interamente dedicata al soggiorno romano di Leonardo la sezione “Appunti su Roma e studi romani di Leonardo”, che affronta diversi aspetti in altrettante sotto-sezioni: l’amore per “l’Antico”, per l’“Architettura” (in cui gli studi leonardeschi toccheranno anche un soggetto, la Basilica di San Pietro in Vaticano, poi affrontato da Michelangelo in prima persona), l’interesse per “Specchi, Ottica e Geometria”, l’attenzione per i “Disegni di figura”.
    A seguire, il percorso della mostra conduce il visitatore alla sezione che approfondisce il lavoro di Michelangelo attraverso le sotto-sezioni “Michelangelo: utopia e pratica di cantiere” e “Michelangelo notomista” e un nucleo di fogli romani su “Michelangelo, Cappella Sistina e Cappella Paolina”.
    Al termine di ciascuna delle due sezioni, quella su Leonardo e quella su Michelangelo, viene proposta “A seguito del genio” due piccole selezioni di alcune opere di particolare rilevanza create da artisti che, nel caso di Leonardo, appartennero alla sua scuola e, nel caso di Michelangelo, subirono la forte influenza del Maestro.


    Il Rinascimento a Roma - Nel segno di Michelangelo e Raffaello

    Dal 25 Ottobre 2011 al 12 Febbraio 2012

    Fondazione Roma Museo - Palazzo Cipolla

    via del Corso 320 - Roma

    Note: la mostra indaga e approfondisce, per la prima volta, tutti gli aspetti artistici, architettonici e urbanistici del Cinquecento nell’Urbe.
    La mostra Il Rinascimento a Roma. Nel segno di Michelangelo e Raffaello deve considerarsi il seguito di quella dedicata alla rinascita quattrocentesca della città, intitolata Il '400 a Roma. La rinascita delle arti da Donatello a Perugino tenutasi al Museo Fondazione Roma nel 2008, curata Marco Bussagli e Claudio Strinati, con il coordinamento di Maria Grazia Bernardini.
    Questa volta l’esposizione, a cura di Maria Grazia Bernardini e Marco Bussagli, illustra il passaggio dal primo Rinascimento ancora sostanziato di cultura umanistica a un'arte profondamente condizionata da una nuova e coinvolgente religiosità, documentando mirabilmente il viaggio nella storia e nella cultura della Città eterna nell’arco del XVI Secolo.
    L’esposizione si articola in sette sezioni in cui saranno esposti capolavori di Raffaello - quali l'Autoritratto o il Ritratto di Fedra Inghirami - prestati dalla Galleria degli Uffizi - e di Michelangelo, quale l'Apollo-Davide proveniente dal Museo Nazionale del Bargello, la Pietà da Boston, oltre a prestigiose opere di Sebastiano del Piombo, Perin del Vaga, Francesco Salviati e molti altri.z
    Novità assoluta è inoltre la suggestiva ricostruzione virtuale in 3D della Cappella Sistina, delle Stanze di Raffaello e infine della meravigliosa Loggia di Amore e Psiche della Farnesina, l’antica Villa voluta da Agostino Chigi a Porta Settimiana e affrescata dalla scuola di Raffaello, riprodotte in mostra grazie alla tecnologia ENEA. Il pubblico della mostra potrà così immergersi in uno scenario virtuale di affreschi affascinanti che raccontano mirabili storie e miti antichi nella seducente atmosfera del Cinquecento romano.

  7. I seguenti 2 utenti ringraziano Malù per questa discussione:

    artemide (20-11-2011), corbi (19-11-2011)

  8. #6
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    ROMA



    Avanguardie russe. Malevič, Kandinskij, Chagall, Rodčenko, Tatlin e gli altri

    05 aprile - 02 settembre 2012


    Le principali correnti dell’arte russa di inizio ‘900 - il cubofuturismo con la sua singolare sintesi delle tendenze europee dell’epoca, l’originale astrattismo, il costruttivismo con le sue composizioni architettoniche e il suprematismo con la sua purezza geometrica - trovano espressione in un’unica grande esposizione: in mostra 70 opere dei più grandi maestri russi di inizio Novecento tra cui
    Kandinskij, Chagall, Rodchenko, Malevich, Tatlin, Lentulov e Goncharova.

    L’esposizione è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale in collaborazione con l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Siciliana e con State Museum and Exhibition Center Rosizo ed è a cura di Victoria Zubravskaya con il coordinamento tecnico-scientifico di Federica Pirani. Il coordinamento organizzativo è di Civita e Zètema Progetto Cultura.

    La mostra inaugurerà il nuovo spazio espositivo dell’Ara Pacis e il riallestimento museale dei reperti archeologici.

    Roma - Nuovo spazio espositivo Ara Pacis


    Orario:
    Da martedì a domenica ore 9.00 - 19.00; l’ingresso è consentito fino alle 18.00
    Chiuso il lunedì ed il 1° maggio

    Tel.
    +39 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)

    Museo dell'Ara Pacis





    Ruggero Savinio. Percorsi della Figura

    Fino al 27 maggio 2012


    La mostra, curata da Mariastella Margozzi con Sabina D'Angelosante e organizzata in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, presenta circa novanta opere, tra dipinti e disegni, dell'intera produzione dell'artista, testimonianze dei suoi "temi" poetici (L'età dell'oro, le Conversazioni, le Stanze, ecc.) e della ricerca di una materia e di una tecnica capaci di esprimere le profondità dalle quali emerge il suo mondo di immagini.



  9. #7
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    ROMA

    Arte Programmata e Cinetica. da Munari a Biasi a Colombo e...

    fino al 27 maggio 2012

    La mostra della Galleria nazionale si occuperà della storia dei gruppi e delle personalità più significative operanti sia in Italia che fuori tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta, quando le esperienze collettive si concludono e i vari gruppi si sciolgono. Ma essa mostrerà anche gli sviluppi che negli anni settanta i nuovi interpreti di questa espressione artistica continueranno in modo autonomo a condurre.

    Si troveranno esposte le opere di (in ordine alfabetico): Agam, Agostini, Albers, Alviani, Anceschi, Apollonio, Arena, Asis, Biasi, Biggi, Bill, Boriani, Boto, Brook, Calos, Campesan, Carrino, Chiggio, Colombo, Costa, Costalonga, Costantini, Cruz-Diez, Dadamaino, Demarco, De Vecchi, Di Luciano, Drei, Frascà, Finzi, Fogliati, Gard, Garcia Rossi, Glattfelder, Grignani, Guerrieri, Landi, Le Parc, Mack, Magnoni, Malina, Marchegiani, Mari, MID (Barrese, Grassi, Laminarca, Marangoni), Morandini, Morellet, Munari, Ormenese, Picelj, Piene, Pizzo, Rotta Loria, Scirpa, Schöffer, Sobrino, Soto, Stein, Tomasello, Tornquist, Uecker, Uncini, Vardanega, Varisco, Vasarely, Vigo, Zen,Yvaral.

    Roma - GNAM Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Viale delle Belle Arti, 131


    Orari:
    da martedì a domenica ore 8.30 - 19.30; lunedì chiuso

    Informazioni Biglietteria: tel.
    +39 06 32298221

    Home - Galleria nazionale d'arte moderna




    The Last Harvest - Una mostra internazionale di dipinti di Rabindranath Tagore

    Dal 29 marzo 2012 al 27 maggio 2012


    Scoprire Tagore come “pittore”. La Galleria nazionale d’arte moderna di Roma espone per la prima volta un vasto numero di opere di Rabindranath Tagore (1861-1941), una delle figure più carismatiche della cultura indiana. La sua vasta produzione di opere, in ambito musicale, letterario, artistico ed educativo gli valsero il Premio Nobel per la letteratura nel 1913.

    Nei suoi dipinti, così come nella poesia, Tagore ha sempre ricercato un tema unificante, o “verità” universale, sorta di filo conduttore che caratterizza tutte le sue creazioni. Nonostante il tardo approdo alla pittura e al disegno, le sue opere figurative rivelano una spontaneità e una sicurezza nell’uso del medium pittorico davvero sorprendenti; così egli sembra far confluire in modo originale e personale le suggestioni del variegato mondo della sua poesia nell’opera pittorica, creando un contrappunto di elegante e raffinata sinestesia.

    Costo del biglietto:
    € 10,00; Riduzioni: €8.00; Per informazioni Biglietteria: 06 32298221

    Roma, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, Viale delle Belle Arti 131 - Ingresso per disabili Via Gramsci 73


    Orario:
    mart. - dom. dalle 8.30 alle 19.30 - Chiuso il lun.

    Telefono:
    06 32298221

    s-gnam.uffstampa@beniculturali.itpress.electamusei@mondadori.it

    http://www.gnam.beniculturali.it





  10. #8
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    ROMA



    Enzo Fiore. Genesi: i miti della storia


    Dal 30 marzo 2012 al 27 maggio 2012


    Una panoramica sull’intera opera dell’artista Enzo Fiore, attraverso oltre 70 ritratti di personaggi celebri
    dell’arte – da Giacometti, a Modigliani, Picasso, Dalì, Warhol, Basquiat, Bacon, Kiefer, Hirst -, della musica – dalla Callas, a Morrison, Bob Marley, Hendrix, Miles Davis, Lennon, Jackson -, del cinema – da James Dean a Marilyn, Paul Newman, Liz Taylor, Marlene Dietrich, Greta Garbo -, e 5 sculture; tutte le opere sono realizzate con una tecnica che si avvale di muschio, foglie, radici, terra, pietre, resina e cemento.

    Costo del biglietto:
    gratuito

    Orario:
    dal lunedì al giovedì 9.30 –19.30; venerdì, sabato e domenica 9.30 – 20.30

    Roma, Complesso del Vittoriano Salone Centrale - Via San Pietro in Carcere

    Telefono:
    06/6780664






    Where are you from?//where are we going? Installazione di Annie Schoterman


    Dal 30 marzo 2012 al 13 aprile 2012


    Mostra dell'artista Annie Schoterman, cresciuta in una fattoria di un paesino nell'Olanda orientale ed oggi residente in un piccolo paese tra le colline della Sabina.
    La mostra è a cura di Giuseppe Ussani d’Escobar.

    Costo del biglietto:
    gratuito

    Orario:
    Mar-Sab ore 11.00-19.00; chiuso domenica e lunedì

    Roma, Sala Santa Rita, via Montanara (adiacenze piazza Campitelli)


    www.salasantarita.culturaroma.it; Racconti da… Sala Santa Rita




    "Dinamiche al femminile"

    Fino al 31 marzo


    Opere di Carla Accardi, Beatrice Cignitti, Robin Clerici, Giosetta Fioroni, Titina Maselli, Licinia Mirabelli.


    Roma - Fidia Arte Moderna Sas, Via Angelo Brunetti n.49



    Orari:
    Lun-Ven 10/13 – 16/19:30 Sab 10/13 chiuso festivi
    Tel: 063612051 - 3381359307 - 0697613319

    Home Page - info@artefidia.com




    Il senso della vita


    Fino al 13 maggio 2012


    La mostra ha quattro tappe: Amore, Lavoro, Pace, Salute, grazie al quale viene proposto un viaggio per immagini dedicato ai valori più importanti che accomunano miliardi di esseri umani (e non solo). Ottanta saranno gli scatti realizzati da quarantacinque grandi nomi della fotografia internazionale: Steve McCurry, Carolyne Drake, Alessandro Gandolfi, Ami Vitale e tanti altri.

    Roma - Palazzo delle Esposizioni, Spazio Fontana

    Orari:
    Dalla domenica al giovedì dalle 10 alle 20, il venerdì e il sabato dalle 10 alle 22:30

    Info line
    06.39967500

    Palazzo delle Esposizioni




    “MORENO BONDI. LA LUCE E L’OMBRA DI CARAVAGGIO NEL CONTEMPORANEO”

    Dal 22 marzo 2012 al 25 aprile 2012


    Opere del pittore neocaravaggesco Moreno Bondi.


    Roma, Palazzo Venezia
    , Via del Plebiscito

    Telefono:
    339 4047417

    morenobondi.ufficiostampa@hotmail.it



  11. #9
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    ROMA

    Lavori in corso in Galleria. Restauri IsCR per le opere della collezione Doria Pamphilj

    Fino al 17 giugno 2012



    La mostra, a cura di Francesca Capanna, Anna Maria Marcone e Francesca Romana Sinagra, propone infatti una selezione dei restauri più importanti tra quelli che l’IsCR ha curato dal 1997 ad oggi. La prima sala accoglie il visitatore mostrando come il restauro sia stato uno strumento di conoscenza delle tecniche esecutive degli artisti. Raggruppando tre tele di Guercino, tre tavole di Parentino, pittore della scuola adriatica, vicino ai modi di Andrea Mantegna, e altre opere del Garofalo, l’esposizione illustra come la stessa tecnica e identiche vicende collezionistiche permettano di individuare problemi conservativi ricorrenti.


    La seconda sezione della mostra è la più ampia e la più ricca di opere e illustra un caso molto interessante della storia del collezionismo settecentesco. Secondo la logica delle quadrerie antiche, infatti, l’allestimento della galleria Doria Pamphilj venne pensato in rispetto di principi di ordine e simmetria che hanno portato a interventi di ingrandimento o a tagli nelle tele e nelle tavole. Moltissimi di questi interventi sono stati rivelati dai restauri e possono oggi essere mostrati al pubblico. E’ il caso del Ritratto di gentiluomo che il restauro ha permesso di restituire al catalogo di Dosso Dossi e che è stato riportato alle sue dimensioni originali.
    Ancora più clamoroso è il restauro della tela, assegnata a Maarten de Vos, che era stata ripiegata dietro il telaio, nascondendo il Peccato originale e mostrando solo la Cacciata dal Paradiso terrestre. Adesso entrambi gli episodi sono tornati a condividere la scena, così come il pittore aveva voluto.


    La terza sala ospita i dipinti che hanno subito interventi di moralizzazione, ovvero ridipinture destinate a censurare nudità e immagini ritenute oscene per la sensibilità del XVIII secolo. La rimozione dei panneggi è stata di volta in volta decisa in base alla storia materiale e alla documentazione a disposizione. Nel caso della splendida Lotta di putti di Guido Reni si è deciso di rimuovere i panneggi che svolazzavano intorno ai lombi dei protagonisti anche grazie al confronto con un’altra versione antica della tela dove le censure non erano presenti e che testimoniava quindi le intenzioni del maestro emiliano.

    Roma, Palazzo Doria Pamphilj


    Costo del biglietto
    : 10,50


    Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 18.


    Tel. 066797323


    arti.rm@doriapamphilj.it


    http://www.dopart.it



    Matta. Un surrealista a Roma


    Fino al 20 maggio 2012



    Dieci anni fa l’Auditorium di Roma, in occasione dell’apertura, ospitava una grande mostra di Roberto Sebastian Matta. Nato a Santiago del Cile l’11 novembre 1911, l’artista moriva a Civitavecchia il 23 novembre 2002, alcuni giorni prima dell’inaugurazione. Nel centenario della nascita, Matta torna all’Auditorium con un’esposizione di importanti opere storiche a cura di Claudia Salaris, il cui fulcro è rappresentato da quelle realizzate a Roma tra il 1949 e il 1954.


    Roma: Auditorium parco della musica

    Orari di apertura:
    tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00

    Info: Tel
    . 06-80241

    Ufficio stampa Fondazione Musica per Roma

    Viale Pietro de Coubertin 30, 00196 Roma

    Tel.
    06 80241574 Fax 06 80241212


    www.fondazioneechaurrensalaris.it



    Arrigo Poz. Nel Cuore della Storia del Friuli

    20 marzo - 13 aprile 2012


    L’esposizione romana è resa possibile grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e del Fogolâr Furlan di Roma e comprende una selezione ragionata delle opere presenti nella mostra tenuta in Friuli dall’ottobre 2010 al gennaio 2011.


    Il percorso artistico che emerge da questo studio è un itinerario di Storia, Storia sociale, Arte e Fede. E’ un itinerario emozionale dove la bellezza coincide con la fede cristiana e la fede con l’anima di un popolo che dal cuore del Friuli guarda in silenzio ma con intima consapevolezza, agli accadimenti etici e sociali che hanno segnato il Novecento europeo.


    Roma - Palazzo Ferrajoli, piazza Colonna, 355


    Itineraria - Arrigo Poz. Nel Cuore della Storia del Friuli




    Plegaria Muta di Doris Salcedo


    Fino al 24 giugno 2012


    Installazione di Doris Salcedo. Plegaria Muda


    Roma, MAXXI - Via Guido Reni 4 A


    http://www.fondazionemaxxi.it



    Mirò! Poesia e luce

    Fino al 10 giugno 2012


    80 lavori, del genio catalano, mai giunti prima nel nostro Paese, tra cui 50 olii di sorprendente bellezza e di grande formato, ma anche terrecotte, bronzi e acquerelli.
    E questo grazie alla Fundació Pilar i Joan Miró di Palma di Mallorca, che detiene gran parte del patrimonio dell’artista e che ha concesso in via del tutto straordinaria le sue opere per un’anteprima italiana.

    Roma, Chiostro del Bramante


    Orario:
    Tutti i giorni dalle 10,00 alle 20,00 Sabato e Domenica dalle 10,00 alle 21,00



  12. #10
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    La favola di Amore e Psiche

    Dal 16 marzo 2012 al 10 giugno 2012


    Completati i lavori di restauro del fregio di Perin del Vaga che raffigura la storia di Amore e Psiche in Castel Sant’Angelo, viene inaugurata una mostra incentrata su una delle favole più affascinanti dell’antichità, curata dal direttore del Museo di Castel Sant’Angelo, Maria Grazia Bernardini e, per la parte archeologica, da Marina Mattei, curatore archeologo dei Musei Capitolini.


    Ricca di significati simbolici, la favola di Amore e Psiche, narrata da Apuleio nell’Asino d’Oro, ha ispirato straordinari capolavori dall’antichità ai giorni nostri, con particolare concentrazione nei periodi di maggiore recupero della cultura classica, cioè nell’alto Rinascimento e nel Neoclassicismo.

    Roma, Museo di Castel Sant’Angelo - Lungotevere Castello 50


    Costo del biglietto
    :
    10,00 euro


    Orario: tutti i giorni 9 - 19.30. Lunedì chiuso


    Tel. 06 32810


    http://poloromano.beniculturali.it/index.php?it/22/archivio-eventi/102/la-favola-di-amore-e-psiche-il-mito-nellarte-




    Dalí. Un artista, un genio



    Fino al 01 luglio 2012


    Dopo quasi sessanta anni dall’ultima retrospettiva, ritorna nella capitale una grande esposizione dedicata a Salvador Dalì, uno degli artisti più celebri di tutti i tempi. La mostra, attraverso olii, disegni, documenti, fotografie, filmati, lettere, oggetti, vuole tessere il filo tra l’artista e il genio per restituire a tutto tondo il Salvador Dalì che ha saputo creare dalle sue eccentricità caratteriali e biografiche un universo affascinante e suggestivo di immagini plastiche e letterarie davvero uniche.


    L’esposizione presenta capolavori dalla Fundació Gala-Salvador Dalí, Figueres e vanta la collaborazione e il supporto di grandi istituzioni museali come il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, il Museum Boijmans Van Beuningen di Rotterdam, la Thyssen-Bornemisza Collection, l’Haggerty Museum of Art, il Walt Disney Animation Studios, Burbank.


    Roma - Complesso del Vittoriano, Centro Storico Municipio 1 Centro


    Orari: venerdì 9 marzo 2012 – ore 9.30


    Chiusura: domenica 1 luglio 2012


    Orari: dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30
    venerdì e sabato 9.30 – 23.30
    domenica 9.30 – 20.30


    Tel. 06/6780664 – 06/6780363


    Per ulteriori informazioni: Comunicare Organizzando societ per mostre d'arte, storiche, celebrative ed eventi speciali. Organizzazione, e gestione di campagne pubblicitarie, azioni di comunicazione integrata, servizi e merchandising





    GIANCARLA FRARE. Ricomporre il Frammento


    Fino al 1 maggio 2012


    Prosegue dunque con l'artista veneta il ciclo di iniziative denominato “GRAFICA: femminile singolare”, che comprende mostre, pubblicazioni, premi dedicati a donne particolarmente attive nel settore della grafica e della fotografia.


    La mostra a Palazzo Poli propone le opere su carta degli ultimi dieci anni di Giancarla Frare. Una complessa costruzione linguistica sul tema della perdita, del tempo, dell'oblio: una "messa in memoria" dei resti di una realtà frammentata che rimanda, nella sua evidenza, ad una assenza. Frammenti di pietra strappati al tessuto archeologico o di natura, dipinti o fotografati e innestati in uno spazio immobile, allusivo di luoghi insieme circoscritti e stranianti. Lo stesso tema in un calibratissimo video, presente in mostra, in cui emergono in maniera ossessiva i frammenti di una memoria orale che permane.


    Le altre opere dell’artista veneta che vengono esposte risalgono al suo periodo giovanile; si tratta di un corpus di 17 disegni a china su carta, intitolato Le condizioni del volo, scaturiti dalla riflessione che la Frare ha svolto -tra il 1979 e il 1987- sulla poesia di Georg Trakl (1887-1914), uno dei più importanti poeti austriaci di inizio Novecento.


    Roma - Istituto Nazionale per la Grafica – Sale Piccole di Palazzo Poli,
    via Poli 54 – Fontana di Trevi



    Orario martedì - domenica, ore 10.00 -19.00 - chiusura settimanale: lunedì

    Tel. 06 69980238

    http://www.grafica.beniculturali



Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Scudetto Lazio
    Di Sarax nel forum Richiesta Schemi da realizzare
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06-10-2012, 14:57
  2. Scudetto Lazio / Aquila della Lazio
    Di anatroccola_19 nel forum Richiesta Schemi da realizzare
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 23-08-2012, 17:08
  3. help schema roma e lazio
    Di claudia nel forum Punto Croce
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 30-09-2009, 19:45
  4. stemma lazio....
    Di rosgio nel forum Punto Croce
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 31-03-2009, 12:00

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •