Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Mostre in Basilicata

  1. #1
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,605
    Grazie
    8,050
    Ringraziato 11,925 volte in 5,649 Discussioni

    Predefinito Mostre in Basilicata

    APRILE - MAGGIO - GIUGNO

    L'età di Galileo e del Caravaggio. Testimonianze tra arte e scienza a Matera


    Dal 14 Dicembre 2010 Al 31 Maggio 2011

    Archivio di Stato
    via Tommaso Stigliani 25 Matera

    Note: La mostra si propone di promuovere e di fare conoscere al grande pubblico alcuni aspetti del rilevante, e talora poco noto, patrimonio artistico materano risalente al periodo compreso tra il Cinquecento e il principio del secolo seguente. Punto di massimo interesse dell’evento è offerto dalla possibilità di entrare nel cantiere di restauro del duomo, grazie alla collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnopantropologici della Basilicata a alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Basilicata, e di ammirare il celebre Presepe di Altobello Persio e Sannazzaro Panza, riconsegnato per l’occasione alla fruizione della città, grazie a visite guidate gratuite, affiancate in loco da pannelli didattici.
    Ultima modifica di Malù; 09-07-2011 alle 09:42

  2. #2
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,605
    Grazie
    8,050
    Ringraziato 11,925 volte in 5,649 Discussioni

    Predefinito

    LUGLIO - AGOSTO

    Mario Cresci forse fotografia. Attraverso l’umano

    Dal 20 Giugno al 6 novembre 2011

    Palazzo Lanfranchi
    piazza Giovanni Pascoli 1 - Matera

    Note: La mostra, che presenta oltre cento fotografie, è a cura di Marta Ragozzino, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata.
    Con questa mostra Matera offre il meritato riconoscimento ad uno dei suoi più importanti protagonisti. Si tratta di un’occasione bellissima per la città, vero e proprio fiore all’occhiello del mezzogiorno, che si candida a diventare capitale europea della cultura nel 2019. Mario Cresci è uno dei più rilevanti interpreti della ricerca fotografica in Italia degli ultimi quattro decenni del XX secolo e, contemporaneamente, una figura di punta dei nostri giorni. Nel suo lavoro più recente, infatti, Cresci porta un rigore e una curiosità sperimentale che si uniscono a una leggerezza ludica e dissacratoria, tipici dell’avanguardia italiana di fine anni Sessanta e Settanta, cui egli appartiene per generazione e poetica. Nel panorama italiano attuale questi aspetti del suo linguaggio artistico assumono una pungente originalità.

  3. #3
    L'avatar di Malù
    Malù è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    30-09-2008
    Località
    Piccola frazione di Budrio - Bologna - Italia
    Messaggi
    20,605
    Grazie
    8,050
    Ringraziato 11,925 volte in 5,649 Discussioni

    Predefinito

    SETTEMBRE - OTTOBRE - NOVEMBRE

    Prosegue:

    Mario Cresci forse fotografia. Attraverso l’umano

    Dal 20 Giugno al 6 novembre 2011

    Palazzo Lanfranchi
    piazza Giovanni Pascoli 1 - Matera
    Ultima modifica di Malù; 15-11-2011 alle 13:57

  4. #4
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    POTENZA (PZ)



    La terra inespugnabile. L’applicazione della legge Zanardelli attraverso le carte del Commissariato civile per la Basilicata.
    Fino al 30 ottobre 2012


    La mostra intende illustrare l’attività svolta dal Commissariato civile per la Basilicata, l’ente speciale che si occupò dell’attuazione della cosiddetta “legge Zanardelli” tra il 1904 e il 1924.

    Potenza, Archivio di Stato di Potenza
    , Via Nazario Sauro

    Telefono
    : 0971 56144 - Fax: 0971 56223

    as-pz@beniculturali.it
    http://www.aspz.it




    MICHELE TEDESCO. UN PITTORE LUCANO NELL'ITALIA UNITA ( 1834/1917 )
    dal 18 febbraio 2012



    La mostra presenta per la prima volta l’opera di Michele Tedesco (Moliterno 1834-Napoli 1917), uno dei protagonisti della scena artistica del secondo Ottocento e del primo Novecento italiano cui finalmente si dedica l’approfondimento storico e artistico che da tempo si attendeva.


    L’evento, pertanto imperdibile, ricostruisce la vicenda biografica di questo pittore sensibile e raffinato che si forma artisticamente a Napoli, vicino a Cefaly, Palizzi, Morelli; partecipa agli eventi risorgimentali e nel 1860 approda a Firenze al seguito della Guardia Nazionale.
    Fa ritorno in Campania, a metà degli anni Settanta, e qui, tra Portici e Napoli, prosegue senza sosta quella ricerca pittorica che lo porta ad esporre con successo nelle principali città d’arte italiane ed europee, fino agli ultimi anni della sua vita. In questo quadro si delinea il percorso espositivo della mostra che presenta numerose opere inedite e abbraccia tutte le fasi della lunga esperienza artistica del pittore lucano: dalle prove giovanili di ascendenza palizziana, alle sperimentazioni macchiaiole (vicino ad Abbati e Signorini sin dalla prima stagione di Castiglioncello), alle opere che seguono i viaggi in Europa e i contatti con i circoli artistici tedeschi e quelli vittoriani di Londra. La mostra, inoltre, riserva particolare attenzione alla presenza e all’influenza della pittrice tedesca Julia Hoffmann, di cui sono esposte due opere, che Tedesco sposa nel 1873 e con la quale condividerà aspetti rilevanti della propria produzione artistica. In una sezione dedicata, infine, la mostra presenta un nucleo di dipinti sui temi risorgimentali (opere di Cefaly, Capocci, Migliaccio, Lenzi, Martelli, De Nigris), con l’intento di fare luce sul grande sostegno offerto dagli artisti meridionali all’Unità d’Italia e, nello stesso tempo, di evidenziare aspetti peculiari del loro sguardo sul Risorgimento.

    Potenza: Pinacoteca Provinciale di Potenza, Piazza Europa


    Orari
    : dal lunedì alla domenica, ore 9:00/13:30 - 15:30/20:00; sabato ore 11:00/22:00

    Tel.
    0971 469477


    contatti@tedescoinmostra.it






  5. Per questo Post, l'utente Patrizia Auletta e' stato ringraziato da:

    fiorella (30-04-2012)

  6. #5
    L'avatar di Patrizia Auletta
    Patrizia Auletta è offline Crocettina Diamante
    Data Registrazione
    13-07-2009
    Località
    Salerno
    Messaggi
    12,262
    Grazie
    2,438
    Ringraziato 3,480 volte in 2,232 Discussioni

    Predefinito

    MELFI (PZ)


    MOSTRA “I DIPINTI DELLA COLLEZIONE DORIA”.

    Fino al 27 maggio 2012


    I dipinti, parte di un più vasto arredo che un tempo decorava gli ambienti del castello di Melfi, sono espressione del gusto di una classe dominante, iDoria [principi di Melfi a partire dal 1531], che tra il XVI e il XVII secolo trasformarono l'antico castello federiciano, da fortezza militare in residenza nobiliare, conservandone la proprietà fino al 1952, anno in cui fu donato allo Stato italiano.

    Melfi, Palazzo Donadoni


    Telefono
    :
    0835.256211 - Fax: 0835.2562213

    artimatera@beniculturali.it

    http://www.artimatera.it




    La donna daunia,da custode dell'oikos a mater familias


    Fino al 31 ottobre 2012


    Attraverso l’esposizione di corredi funerari femminili dei siti dauni del melfese si propone la rappresentazione del ruolo della donna nella società antica e i mutamenti legati alle vicende storico-culturali che registrano, nei livelli più elevati dello status sociale, il passaggio da un ruolo strettamente attinente alla sfera domestica ( custode del focolare domestico e di tutte le pratiche collegate), all’esercizio di attività promotrici del ruolo sociale costruite attorno alla sfera dell’hestia e delle pratiche connesse quali l’organizzazione e la partecipazione ai banchetti e convivi.
    Melfi - Castello- Scuderia, Via Normanni
    Orario: lun.14,00-20,00 mart.-dom 9,00-20,00
    Tel. 0972-238726
    Fax: 0972-238726
    E- sba-bas.melfimuseo@beniculturali.it
    Sito Web: Home Page



  7. Per questo Post, l'utente Patrizia Auletta e' stato ringraziato da:

    fiorella (30-04-2012)

Discussioni Simili

  1. Basilicata
    Di nadiaama nel forum Viaggi & Vacanze
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-08-2015, 12:25
  2. Mostre in Toscana
    Di Malù nel forum Mondo Arte
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 28-10-2012, 13:29
  3. Mostre in Piemonte
    Di Malù nel forum Mondo Arte
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28-10-2012, 07:58
  4. Mostre in Sardegna
    Di Malù nel forum Mondo Arte
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-04-2012, 23:50
  5. Mostre in Puglia
    Di Malù nel forum Mondo Arte
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-03-2012, 20:01

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •