Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: L'importanza del campione

  1. #1
    L'avatar di Lo Staff
    Lo Staff è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    10-12-2011
    Messaggi
    14,214
    Grazie
    0
    Ringraziato 10,110 volte in 4,338 Discussioni

    Predefinito L'importanza del campione

    care megghy's girls, avrete capito, facendo le piastrelle con così tanto entusiamo, l'importanza del campione????

    ora ho sospeso tutti i miei lavori per dedicarmi all'assemblaggio delle copertine.

    per esempio per fare un quadrato 20x20 con i ferri del 4, io ho montato 38 maglie.
    l'ho disfata 5 volte la piastrella, ne avevo montate 54, ed era troppo grande, poi 50, ancora troppo grande, allora ne ho messe 45, sempre troppo grande, ho provato con 40, mi sembrava giusta all'inizio, arrivata a metà era 24 cm.
    allora ne ho montate 38 ed ora è giusta.

    la misura che si ottiene la si capisce a circa 8-10 cm dopo l'avvio, non subito dopo il primo ferro, e sperare che dopo il lavaggio la maglia non ceda e si allarghi.....(povere noi....)



    ora capite, perchè il campione è importante? dipende dal fialto che utilizzate e dalla vostra mano, le indicazioni del numero di ferri sulla fascetta del filato dove trovate anche un indicazione del campione , è un quadratino con indicato il numero di ferri e di maglie indicate per fare un quadrato 10x10, è sempre mooooooooolto indicativo.

    Non dico di ingnorare completamente l'indicazione della fascetta sul numero di ferri per un determianto tipo di filato, ma ognuna di voi deve comportarsi a seconda della propria mano.
    viene spontaneo dopo un pò che si lavora......... a me capita spesso di disfare lavori, a contrario di quanto possiate pensare, ormai vado a naso, spesso penso di fare un golfino 0-3 mesi e mi viene da 6 mesi.....
    pertanto o cambio tipo di filato per quel modello o devo diminuire il numero delle maglie.
    ora capite il perchè quando qualcuna scrive:
    quante maglie devo montare per un giet da bambino per 2 anni, lana da lavorare con il 3,5 mm ??? io non so mai cosa rispondere?

    sui libri e sulle riviste le spiegazioni con il numero di maglie per un certo tipo di filato, sono scritte da una persona che ha realizzato il capo, si spera perlomento, anche se ogni tanto mi viene il sospetto e magari è capitato anche a voi di pensare che qualcuno realizza i modelli e un'altra scrive le istruzioni....., pertanto si basa sulla sua tensione del lavoro.....
    e a noi viene fuori un'altra taglia.... grrrrrrrrrrr e disfiamo........

    il consiglio che do sempre è di fare un campione, lavarlo, una volta asciutto sfumarlo (non stirarlo!!!!) con il vapore poi contare quante maglie ci sono in 10 cm di lavoro, meglio se prendete le misure in tre punti diversi del campione....
    se è troppo grande, dovete rifarlo con dei ferri più piccoli, se è troppo piccolo dovete usare dei ferri più grandi....

    per evitare di sbagliare io prendo spesso le misure con il centimetro o un righello rigido.... se la manica deve essere lunga 15 cm e lo schema dice di lavorare in totale 80 righe, magari a voi ne servono 70 o 85 di righe per arrivare a quella misura....

    sembra una cosa inutile, complicata , una perdita di tempo scocciante da fare, lo so, ma in questo modo si evita di disfare e disfare o di fare lavori brutti o larghi o stretti

    ora capisco perchè chi lavora molto usa sempre gli stessi tipi di filato, il campione si fa una volta e poi una capito il barbatrucco si è a posto........

    mi farebbe piacere sentire i vostri commenti in merito ciaoooo

    Barbara

  2. I seguenti 3 utenti ringraziano Lo Staff per questa discussione:

    mammagiulietta (23-07-2011), skelly (24-07-2011), tulipanobianco (23-07-2011)

  3. #2
    L'avatar di aimiy
    aimiy è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    29-06-2011
    Messaggi
    13,936
    Grazie
    9,436
    Ringraziato 8,515 volte in 5,879 Discussioni

    Predefinito

    assolutamente d'accordo.Secoli fa ho fatto una maglia per me molto bella e complicata seguendo le istruzioni sui gomitoli.... mio marito usa ancora il maglione che ne è venuto fuori!!!! Almeno 4 taglie in più ma a sfilare era un morire.
    ciao aimiy

  4. #3
    L'avatar di tulipanobianco
    tulipanobianco è offline Crocettina Platinum
    Data Registrazione
    03-06-2009
    Località
    Gaeta LT
    Messaggi
    5,242
    Grazie
    1,380
    Ringraziato 1,552 volte in 1,109 Discussioni

    Predefinito

    Tutto giusto ben detto Barbara, anch'io mi affido alle spiegazioni della fascetta che c'è intorno alla lana, o al cotone ma ultimamente faccio anche un piccolo campione prima di iniziare,

  5. #4
    L'avatar di stay62
    stay62 è offline Crocettina Platinum
    Data Registrazione
    18-04-2010
    Località
    un paesino nelle Colline comasche
    Messaggi
    6,662
    Grazie
    2,111
    Ringraziato 2,966 volte in 2,368 Discussioni

    Predefinito

    io ho il vizio di non farlo mai il campione dovreida sola, invece devo inziare a prendere questa buona abitudine, penso che mi eviterei un sacco di brutte sorprese (e lavoro inutile...) soprattutto per i filati che non conosco! invece ho sempre fretta di inziare il lavoro....

  6. #5
    ROXANNA è offline Utente + Blog
    Data Registrazione
    26-12-2010
    Messaggi
    44
    Grazie
    104
    Ringraziato 13 volte in 11 Discussioni

    Predefinito

    io faccio sempre il campione,perchè ho la mano piuttosto stretta e così prima di iniziare provo e riprovo.ciaoooooooooo

  7. #6
    carla56 è offline Utente Senior
    Data Registrazione
    31-03-2011
    Località
    Cascina, Italy
    Messaggi
    182
    Grazie
    246
    Ringraziato 85 volte in 50 Discussioni

    Predefinito

    Concordo con Barbara in tutto. Io le indicazioni sulle fascette della lana non le guardo proprio perchè conoscendo la mia mano so già ad occhio (più o meno) con quali ferri la dovrò lavorare e poi, i campioni, secondo me, sono INDISPENSABILI. Non è tempo perso farli e ti aiutano per i successivi lavori perchè anche se non si usa il solito filato ma uno che si lavora con il solito numero di ferri, il campione lo si azzecca quasi subito non so se mi sono spiegata!

  8. #7
    skelly è offline Utente + Blog
    Data Registrazione
    06-03-2011
    Località
    Ticino CH
    Messaggi
    46
    Grazie
    51
    Ringraziato 19 volte in 14 Discussioni

    Predefinito

    Cara Barbara quanto hai ragione!
    Effettivamente mi sono resa conto dell’importanza del campione proprio nel fare le piastrelle, e malgrado l’abbia fatto e rifatto… tante ma tante… volte ho avuto un po’ di difficoltà a calcolare le maglie da mettere sui ferri, spero che quando arriveranno possano andare bene.
    Ma ne sono contenta perché ho acquisito un po’ di esperienza in più, o almeno lo spero.
    Seguo e mi annoto tutti i consigli e “barbatrucchetti” che date tu e Giulietta, molto utili Grazie.

    Skelly

  9. #8
    carla56 è offline Utente Senior
    Data Registrazione
    31-03-2011
    Località
    Cascina, Italy
    Messaggi
    182
    Grazie
    246
    Ringraziato 85 volte in 50 Discussioni

    Predefinito

    A me è capitato che lo stesso filato ma di un colore diverso la consistenza risultava leggermente diversa. i colori chiari mi sembra che siano più "sottili" di quelli scuri, a voi non sembra?

  10. #9
    L'avatar di zanthya
    zanthya è offline Utente Qualificato
    Data Registrazione
    11-10-2010
    Località
    abito ad Aprilia ma sono di Roma
    Messaggi
    521
    Grazie
    154
    Ringraziato 92 volte in 76 Discussioni

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da carla56 Visualizza Messaggio
    A me è capitato che lo stesso filato ma di un colore diverso la consistenza risultava leggermente diversa. i colori chiari mi sembra che siano più "sottili" di quelli scuri, a voi non sembra?
    esattamente! Stessa lana ma colori diversi, risultato diverso!
    Cmq per il campione non sono proprio daccordo..o lo faccio male ionon so. Ogni volta che faccio un campione (metto sempre 15/20 maglie) quando vado a lavorare
    la maglia mi risulta sempre più grande, perchè un conto è se hai 20 maglie, un conto se ne hai 60, il lavoro si allarga. Fatto che sta che un maglione l'ho guastato 2 volte; ho
    tolto 10 maglie, poi l'ho disfatto di nuovo e ne ho tolte altre 10.... alla fine i gomitoli sono ancora nell'armadio!

  11. #10
    L'avatar di Lo Staff
    Lo Staff è offline Moderatrice
    Data Registrazione
    10-12-2011
    Messaggi
    14,214
    Grazie
    0
    Ringraziato 10,110 volte in 4,338 Discussioni

    Predefinito

    il campione bisogna farlo di 10 cm x 10 cm circa un quadrato. lavarlo e sfumarlo con il vapore......

    anceh io ho notato ceh a volte lo stesso tipo di lana cambiando tinta cambia lo spessore del filo....... secondo me i bianchi sono + sottili....

    baci

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. David campione italiano
    Di mammagiulietta nel forum Megghy.com
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 07-12-2012, 00:36
  2. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 25-07-2012, 23:20
  3. inter campione del mondo!!!!
    Di CIANA nel forum ...oggi sono Felice
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 20-12-2010, 06:48
  4. L'importanza di un sorriso
    Di alisanna72 nel forum Il salotto delle chiacchiere
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-11-2010, 01:25
  5. Milan campione d'Europa
    Di Amministratore nel forum Mondo News
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-06-2007, 19:22

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •